Alfabeto Runico – Alfabeto Runico

 Recensioni Album
Carmine Della Pia

Primo album omonimo per gli Alfabeto Runico, uscito il 30 marzo per Apogeo Records. La superband composta da Marta Dell’Anno (voce, viola, violino), Andrea Resce e Nicola Scagliozzi al contrabbasso, pubblica un disco che è un calderone ricco di ingredienti. Una formazione atipica per un disco decisamente atipico che mescola tradizione ed inediti con estrema originalità, nonostante il trio attinga prevalentemente da canti popolari e musiche antiche. Un lavoro che ricorda Musica Nuda di Petra Magoni e Ferruccio Spinetti, e che stupisce, nonostante i rimandi solo apparentemente datati e abusati, per freschezza ed originalità.

Bedda Ci Stai Luntanu, tra i capisaldi della musica popolare salentina, è il brano che apre il disco, e presenta la voce predominante di Marta Dell’Anno: calda, potente, decisa, e il tappeto di archi da capogiro fanno il resto. Perdo è il primo pezzo originale (non inedito, ma già cantato da Marta Dell’Anno quando formava un duo con Natale La Riccia, i Soap Trip), messo a metà strada con un altro standard della tradizione pugliese, La Montanara di Caprino. Una tracklist multilingua, perché la band si destreggia tra dialetto, inglese (Fluid, scelto come primo singolo), e spagnolo (notevole il reggae pizzicato di Abuela). Da segnalare anche Freilach Fun L.A., omaggio al Klezmer, musica popolare ebraica, e la struggente L’America, racconto di un amore lontano pieno di pathos e disperazione.

Gli Alfabeto Runico pubblicano un disco che è tante cose, ma prima di tutto la loro personale presentazione. Di tutto un po’, ma non nel senso approssimativo del termine, tutt’altro. Un lavoro pieno di spunti e rimandi, dove ben si intersecano composizioni originali e nuovi echi di una tradizione sepolta eppure ancora vivissima. Il disco sembra nato per essere ascoltato nella sua veste live, che, visto l’estro ed il virtuosismo del trio, è già certamente superata a scatola chiusa.

http://www.musiccoasttocoast.it/alfabeto-runico-alfabeto-runico/

Abonnez-vous à notre newsletter

Nous gardons vos données privées et ne les partageons qu’avec les tierces parties qui rendent ce service possible. Lire notre politique de confidentialité.